La strategia butterfly

Prima di incominciare, vorrei subito mettere in chiaro un aspetto tanto semplice quanto crudele.

Se vuoi diventare un vero trader professionista, devi sapere che non esiste la strategia perfetta.

Ci sono diverse strategie che si possono applicare al mondo del Forex, a breve, a medio e a lungo termine. Ognuno può imparare quella che desidera, quella che crede meglio adattarsi alle proprie esigenze e alle proprie esperienze.

Ma non ascoltate nessuno e non date mai soldi a nessuno, perché vi dice: “compra il mio libro, all’interno c’è la strategia trading migliore del mondo (che nessuno ti dirà mai!) per diventare milionario“. Queste persone, che nel 99% dei casi non hanno avuto successo nel mondo finanziario, stanno solo cercando di recuperare qualche soldo vendendo aria fritta.

In questo articolo, parleremo di una delle strategia più famose nell’ambiente Forex, ovvero la strategia butterfly, così chiamata, perché visualizzando il grafico, la strategia creata, va a creare un andamento che ricorda proprio la forma di una farfalla!

Chi pratica il Trading di Opzioni, non può non conoscere la strategia butterfly. Questa strategia può essere costruita sia con le put che con le call, o da una combinazione delle due.

Per il momento, consideriamo le call, per la sua costruzione, utilizzeremo 3 strike price con la medesima scadenza, in pratica, nasce dalla combinazione di un bear call spread e un bull call spread. Lo strike medio e quello più basso, danno vita al bull spread, mentre quello più alto e quello mediano, danno vita al bear call spread, generalmente, l’ATM è lo strike medio.

La strategia butterfly viene utilizzata per indici e/o titoli, per i quali, fino alla scadenza delle opzioni, si prevede un andamento laterale, il rischio è limitato, ed il profitto massimo viene generato quando il prezzo è pari allo strike utilizzato per la sua costruzione.

Come accennato in precedenza, la strategia butterfly può essere creata anche con le put, in questo caso, si vanno a comprare lo strike ITM e Otm, mentre si vende lo strike ATM due volte (http://www.theoptionsguide.com/butterfly-spread.aspx). Altre volte, invece, possiamo realizzare questa strategia con una combinazione di put e call, mettendo assieme bull put spread e bear call spread. In questo caso, la strategia viene definita “Iron Butterfly”. Prima di passare alla pratica però, riassumiamo con i seguenti punti, le più importanti caratteristiche della strategia butterfly:

  • Previsione di lateralità fino alla scadenza;
  • Il rischio massimo è il debito pagato;
  • Il profitto massimo è pari alla differenza tra lo strike più alto e quello mediano, sottraendo il debito pagato;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *